Candidaimg

Candida

Candida: cos’è, cause, sintomi, trattamenti e rimedi in farmacia

La Candida o Candidosi è un’infezione causata da un fungo appartenente alla famiglia dei Saccaromiceti, la Candida Albicans, importante nei processi di digestione degli zuccheri, che fa parte della normale flora microbica dell’organismo e che prolifera senza arrecare alcun tipo di danno. Tuttavia, in determinate circostanze che portano ad una alterazione del microambiente, questo “ospite”, abituale di pelle, bocca, tratto gastrointestinale e vagina, può crescere in maniera incontrollata formando striature biancastre, pruriginose a livello della bocca (mughetto), della vagina (candidiasi vaginale), del glande (molto raramente) o dell’apparato intestinale.

Che cos’è la Candida?

La Candida è un’infezione causata nell’80% dei casi da un fungo: Candida Albicans, e nel restante 20% da specie “non Albicans”, come ad esempio la Candida Glabrata, la Candida Parapsilosis, la Candida Krusei, la Candida Tropicalis e la Candida Saccharomyces. È caratterizzata da lesioni mucocutanee, fungemia e, a volte, infezioni focali in diversi sedi, prevalentemente nella vagina e nella bocca, ma può colpire anche altri organi come l’intestino.
Il fungo Candida Albicans vive fisiologicamente nelle mucose umane e ha un ruolo determinante nella digestione degli zuccheri. Resta normalmente latente e si scatena non appena gli altri microrganismi e/o le difese organiche si indeboliscono. Ci sono, infatti, alcune condizioni che portano ad un’alterazione del microambiente della mucosa, quali terapia antibiotica prolungata, uso eccessivo di detergenti o deodoranti intimi, situazioni di stress o alterazioni metaboliche (diabete mellito). In queste condizioni la Candida può crescere in maniera incontrollata, dando luogo ad evidenti lesioni biancastre con prurito o irritazione a livello del cavo orale, della vagina, raramente del pene o a sintomi intestinali. Lo stesso effetto lo sortiscono anche i farmaci cortisonici e gli immunosoppressivi. Nelle gravi forme di immunodeficienza o in caso di grave malnutrizione, la Candida può estendersi all’esofago, allo stomaco, all’intestino, con vasto interessamento cutaneo e addirittura arrivare ad una contaminazione sistemica.

Candida uomo

La candida nell'uomo si manifesta come Balanite, ossia dolore, prurito e arrossamento sulla superficie del glande o Balanopostite, se si estende anche al prepuzio. La candidosi è facilmente riconoscibile perché causa fastidi quali:

  • perdite bianche simili alla ricotta;
  • minzione dolorante e difficoltosa;
  • prurito continuo;
  • dolore durante i rapporti sessuali.

Cause Candida maschile: Balanite e Balanopostite

Le principali cause di balanite o balanopostite sono:

  • scarsa igiene intima
  • utilizzo di detergenti aggressivi
  • presenza di smegma (accumulo di secrezioni maschili)
  • infezioni batteriche.

Rimedi candida uomo

I rimedi per la candida maschile sono riequilibranti della reattività mucocutanea della parte genitale maschile che aiutano in caso di bruciore, irritazione e dolore. Puoi vedere ad esempio Balanil Gel Intimo Maschile per Balanite e Balanopostite 30 ml.

Quali sono le cause della Candida?

La trasformazione di Candida da normale “ospite” a parassita opportunista e l’infezione che ne consegue possono scaturire da condizioni che inducono immunodepressione e/o da circostanze che compromettono la microflora batterica deputata a controllare la crescita dei microrganismi potenzialmente patogeni presenti sul corpo umano.
Nel caso di Candida da immunodepressione, i fattori scatenanti più comuni sono:

  • trattamenti a base di farmaci immunosoppressori, usati generalmente per evitare il rigetto nei pazienti trapiantati o per controllare una malattia autoimmune;
  • terapie a base di chemioterapici, corticosteroidi o antireumatici modificanti la malattia (DMARD);
  • radioterapia;
  • AIDS, ovvero l’infezione causata da HIV (virus dell’immunodeficienza umana);
  • alcune malattie autoimmuni;
  • diabete mellito.

Invece, nel caso di Candida da compromissione della microflora batterica, la causa principale è da ricercarsi nell’uso prolungato di antibiotici, in particolare quelli ad ampio spettro. Per la candida vaginale, inoltre, è da segnalare come anche l’utilizzo eccessivo di detergenti intimi e/o deodoranti intimi potrebbero avere un ruolo chiave nell’insorgenza dell’infezione.

Quali sono i sintomi della Candida?

L’infezione da Candida si manifesta, generalmente, con la comparsa di striature evidenti, biancastre e pruriginose, a livello della mucosa interessate. Può colpire sia donne sia uomini.
Nelle donne si manifesta tipicamente con arrossamento delle mucose genitali, perdite bianche e prurito; possono inoltre esserci dolori durante i rapporti sessuali e bruciore alla minzione, in quanto l’urina percorre i tratti della mucosa infiammata. Gli uomini, invece, presentano una eruzione cutanea con arrossamento del glande che, talvolta, può coinvolgere anche il prepuzio con conseguente bruciore. Possono esservi anche perdite biancastre e materiale caseoso intorno al prepuzio. Spesso questi sono sintomi che si manifestano a seguito di un rapporto sessuale.
Invece, la Candidosi del cavo orale, definita anche “mughetto”, può colpire la lingua, il palato duro e molle e l’arco tonsillare. Nei casi più gravi, il coinvolgimento della mucosa dell’esofago determina dolore e difficoltà nella deglutizione, mentre a livello gastrointestinale possono comparire tipici sintomi della gastrite (bruciore, senso di pienezza e contrazione dello stomaco).
Nel caso di candidosi muco-cutaneo generalizzata con candidemia, può essere presente anche febbre, moderata o elevata, ed un marcato stato di debolezza. I sintomi causati dall’infezione possono durare diversi giorni o settimane e, se non adeguatamente curati, tendono a persistere a lungo.

Come prevenire la Candida?

La Candida, in genere, è presente sulle mucose dell’organismo e vive in equilibrio con altri microrganismi, come ad esempio i Lattobacilli (Fermenti Lattici), che normalmente vi abitano. Per prevenire un’infezione locale, è bene dunque, seguire delle buone abitudini igieniche e privilegiare prodotti di pulizia personale che non modifichino o danneggino il microambiente locale e non rompano l’equilibrio esistente che impedisce lo sviluppo della malattia. Inoltre, è importante seguire uno stile di vita sano, limitando fumo e bevande alcoliche e riducendo le occasioni di stress psicofisico che influenzano negativamente il sistema immunitario. Lo stato di debolezza del sistema di difesa del corpo che può verificarsi nelle malattie croniche, inclusi i tumori o nell’infezione da virus dell’immunodeficienza umano (HIV), può essere combattuto mediante l’attenta e puntuale assunzione delle cure prescritte dal medico per tali malattie. Inoltre, per evitare di ammalarsi è opportuno l’impiego del preservativo maschile o femminile nei rapporti sessuali con persone non conosciute o qualora siano presenti segnali che facciano sospettare un’infezione e a livello degli organi genitali.

Quali sono i trattamenti e rimedi efficaci contro la Candida?

Una volta diagnosticata, l’infezione da Candida può essere curata con farmaci specifici ad azione antimicotica per un periodo variabile tra pochi giorni e più settimane. A seconda della gravità e della distribuzione delle lesioni, i farmaci possono essere presi per via orale o per uso locale mediante l’applicazione di creme, ovuli/candelette vaginali, soluzioni o gel medicati.

Tra i farmaci impiegati per la cura delle infezioni da Candida, vi sono quelli a base di:

  • Fluconazolo, Itraconazolo, Voriconazolo appartenenti alla categoria degli antimicotici triazolici;
  • Clotrimazolo, Econazolo, Miconazolo, Ketoconazolo appartenenti alla categoria farmacologica dei derivati imidazolici;
  • Amfotericina B e Nistatina i quali, pur appartenendo alla categoria degli antibiotici macrolidi polienici, non hanno potere antibatterico bensì antifungino;
  • Caspofungin, antifungino della categoria delle echinocandine, utilizzato nei casi più gravi di Candida.

Anche l’utilizzo di lavande e detergenti vaginali, per un’attenta pulizia delle parti intime, possono essere utili per ridurre al minimo il rischio di infezione.

Mostra come Griglia Lista
Ordina per

10 elementi

per pagina
Macmiror complex 12 ov vaginale
Prezzo speciale 13,56 € Prezzo predefinito 16,00 €
Saugella attiva detergente intimo ph 3,5 antibatterico 500 ml
Prezzo speciale 11,48 € Prezzo predefinito 15,80 €
Candinet Liquido Detergente Delicato 150 ml
Prezzo speciale 11,74 € Prezzo predefinito 14,80 €
Candinet Act 2% Schiuma Detergente Intima 2% 150 ml
Prezzo speciale 11,99 € Prezzo predefinito 15,80 €
Macmiror complex crema vaginale 30g
Prezzo speciale 13,33 € Prezzo predefinito 16,00 €
Saugella lavanda attiva vaginale 4 flaconi da 140 ml
Prezzo speciale 8,87 € Prezzo predefinito 11,80 €
Candinet ovuli vaginali 6 pezzi
Prezzo speciale 15,74 € Prezzo predefinito 18,90 €
Candinet lavanda vaginale 5 flaconi
Prezzo speciale 13,31 € Prezzo predefinito 16,80 €
Candidophilus 30 capsule
Prezzo speciale 26,32 € Prezzo predefinito 33,50 €
Dermovitamina elle gynomicoblock 1 pezzo + 6 applicatori monouso
Prezzo speciale 9,64 € Prezzo predefinito 11,50 €

Non Disponibile

Mostra come Griglia Lista
Ordina per

10 elementi

per pagina