REACTIFARGAN CREMA ANTISTAMINICA 20G 2%

REACTIFARGAN CREMA ANTISTAMINICA 20G 2%

REACTIFARGAN CREMA ANTISTAMINICA 20G 2% è una crema a base di prometazina che agisce come antistaminico per uso topico, attenuando così la sensazione di prurito dovuta ad allergie di vario tipo.

Scopri di più su DocPeter.

10,91 €
Iva inclusa Ordinalo entro le 12:00 per riceverlo entro le prossime 48h!
Quantità
Quasi esaurito! Aggiungilo subito al carrello per prenotarlo
  • done Pagamento sicuro con carta di credito o in contrassegno. Paga in tutta tranquillità con la tua carta di credito/debito o con paypal. Tutte le transazioni sul nostro sito sono protette, i tuoi dati sono al sicuro. In alternativa puoi scegliere di pagare comodamente alla consegna
  • done Hai difficoltà a concludere l'ordine? Chiamaci e faremo tutto noi
  • done Hai un dubbio sul prodotto che vuoi acquistare? I nostri farmacisti sono qui per risponderti

Cos'è REACTIFARGAN CREMA ANTISTAMINICA 20G 2%?

REACTIFARGAN CREMA ANTISTAMINICA 20G 2% è una crema a base di prometazina che agisce come antistaminico per uso topico, attenuando così la sensazione di prurito dovuta ad allergie di vario tipo.

E' indicato nel trattamento sintomatico locale di dermatiti pruriginose, eritema solare, punture d'insetto.

Cosa contiene REACTIFARGAN?

Principio attivo:

  • Prometazina 2 g.

Eccipienti:

  • poliacrilamide isoparaffin laureth-7;
  • octil metossicinnamato metil-para-idrossibenzoato;
  • propile-para-idrossibenzoato-olio composto dilavanda;
  • acqua depurata.

Controindicazioni ed effetti collaterali

REACTIFARGAN è controindicato in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati.

Non utilizzare con bendaggio occlusivo.

Generalmente controindicato in gravidanza e durante l'allattamento. Le reazioni avverse più comunemente segnalate durante il trattamento, sono reazioni cutanee lievi e transitorie al sito di applicazione.

Le reazioni avverse sono elencate di seguito, mediante la classificazione per sistemi, organi e frequenza.

All'interno di ciascuna classe di frequenza, gli effetti indesiderati sono riportati in ordine decrescente di gravità.

Le categorie di frequenza per ciascuna reazione avversa includono: molto comune (>=1/10); comune (>=1/100, <1/10); non comune(>=1/1.000, <1/100); raro (>=1/10.000, <1/1.000); molto raro (<1/10.000).

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo. Non comune: secchezza della cute, sensazione di bruciore alla cute; molto raro (sulla base delle segnalazioni post-marketing): dermatite allergica.

Reazioni allergiche cutanee (frequenza non nota).

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale.

Modalità di somministrazione, dosaggi e posologia

Applicare sulla parte interessata con lieve massaggio, per favorirne la penetrazione in profondità, 2-3 volte al giorno, a seconda della intensità del sintomo infiammatorio.

Non superare le dosi consigliate.

Utilizzare solo per brevi periodi di tempo (non oltre i 5-7 giorni).

Conservazione

Conservare a temperatura inferiore a 25 gradi C.

Avvertenze

L'uso, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione; nel caso si verifichi ciò, occorre sospendere il trattamento e, istituire una terapia idonea.

Evitare l'applicazione del prodotto quando la cute presenta abrasioni molto estese, per evitare un assorbimento sistemico del prodotto; non applicarlo anche su zone di cute con vescicole, su piaghe vive, su superfici essudanti.

Evitare il contatto del preparato con gli occhi e la prolungata esposizione al sole delle zone trattate.

Nei bambini al di sotto dei 2 anni, non usare il preparato senza consiglio medico.

Nei lattanti e nella prima infanzia, in particolare, dovrà essere evitato l'impiego del preparato su estese superfici cutanee, particolarmente su aree escoriate ed infiammate. Il medicinale contiene propilenglicole che può causare irritazione cutanea.

Contiene anche benzalconio cloruro che è irritante e può causare reazioni cutanee.

Interazioni

Non sono stati eseguiti studi di interazione; comunque l'assorbimento nell'organismo del principio attivo contenuto nel prodotto, è  molto basso e pertanto le interazioni sono molto improbabili.

Gravidanza e Allattamento

Nelle donne in stato di gravidanza, il prodotto va usato solo in caso di effettiva necessità.

Durante la gravidanza, il farmaco non dovrebbe essere applicato su estese superfici cutanee, specialmente se escoriate o infiammate.

Durante l'allattamento, il prodotto va usato solo in caso di effettiva necessità. Durante l'allattamento, il medicinale gel non dovrebbe essere applicato su estese superfici cutanee, specialmente se escoriate o infiammate.

Il prodotto non deve comunque essere applicato sui capezzoli durante l'allattamento.

Formato

Una confezione di REACTIFARGAN contiene un tubo da 20g.

Vai al sito del produttore.

002516060
arrow_upward