Acido Acetilsalicilico Angenerico 500 mg Antipiretico Antidolorifico 20 compresse

Spedizione grauita per ordini superiori a 19,99 €

Acido Acetilsalicilico Angenerico 500 mg Antipiretico Antidolorifico 20 compresse

-
+
Acido Acetilsalicilico Angenerico 500 mg è usato per febbre, dolori alle articolazioni, nevralgie, sindromi da raffreddamento e dolori reumatici e muscolari.   Continua a leggere

Disponibile

SKU 030009017
prodotto italiano

100% Italiano

prodotto garantito

Prodotti con garanzia

pagamenti sicuri

Pagamenti online sicuri

spedizoine veloce

Spedizione ordine in 24 ore

Hai bisogno di aiuto? Contattaci 08231444977

Descrizione

A cosa serve?

ACIDO ACETILSALICILICO ANGENERICO si utilizza nel trattamento sintomatico di febbre, nelle affezioni dolorose delle articolazioni, contro le nevralgie, in casi di sindromi da raffreddamento, ed anche contro dolori reumatici e muscolari, dolori oste-articolari.

Composizione

ACIDO ACETILSALICILICO ANGENERICO è formulato e confezionato in compresse contenenti il principio attivo Acido Acetilsalicilico ed altri eccipienti quali: cellulosa microcristallina, amido di mais, talco.

Come procurarsi AC. ACETILSALICILICO ANGENERICO

E' un farmaco definito OTC, farmaco da banco, quindi a totale carico del cittadino.

Modalità d'uso

Si consiglia l'assunzione di ACIDO ACETILSALICILICO ANGENERICO con acqua o altri liquidi,  preferibilmente dopo i pasti senza protrarre il trattamento per oltre 2-3 giorni.

  • Come antipiretico /analgesico e per dolori di lieve o moderata entità:

-Adulti, anziani e ragazzi di eta' superiore a 16 anni: 1 compressa ogni 4-6 ore.

  • Per dolori reumatici e muscolari, nevralgie:

-Adulti, anziani e ragazzi di eta' superiore a 16 anni: 1-2 compresse, due-tre volte al giorno.

Se ne sconsiglia la somministrazione in bambini o adolescenti al di sotto dei 16 anni; in pazienti geriatrici somministrare la dose minima consigliata.

Per evitare danni a livello gusto-intestinale, è consigliabile l'assunzione di farmaci gastroprotettori.

Non assumere se in gravidanza (terzo trimestre), se non dietro parere del medico; sconsigliata l'assunzione durante l'allattamento.

Durante l’allattamento, dopo una singola dose la quantità assunta dal lattante è insignificante, mentre deve essere evitata l’assunzione di dosi elevate da parte della madre.

Avvertenze e precauzioni durante l'assunzione di ACIDO ACETILSALICILICO ANGENERICO

In caso di manifestazioni anomale manifestatesi (anche evidenti come dermatite esfoliativa) all'inizio del trattamento avvisare il medico o il farmacista e sospendere la terapia, solo così è possibile minimizzare glie effetti indesiderati.

In pazienti con patologie quali colite ulcerosa, morbo di Crohn o affetti da ipertensione e/o insufficienza cardiaca se ne sconsiglia l'utilizzo.

Particolare attenzione se in concomitanza si segue una terapia con corticosteroidi orali, anticoagulanti come warfarin, inibitori del reuptake della serotonina o agenti antiaggreganti come l’aspirina.

Interazioni

Se ne sconsiglia l'assunzione in concomitanza ad altri farmaci o si raccomanda l'assunzione di tali farmaci con una distanza di tempo di circa 1-2 ore:

  • metotrexate;
  • ipoglicemizzanti orali ;
  • altri FANS;
  • spironolattone;
  • furosemide;
  • preparati antigottosi;
  • Corticosteroidi;
  • Anticoagulanti;
  • Agenti antiaggreganti e inibitori selettivi del reuptake della serotonina;
  • ACE–inibitori;
  • Acido Valproico;
  • Antiacidi;
  • Antidiabetici;
  • Digossina;
  • Diuretici;
  • Acetazolamide;
  • Fenitoina;
  • Corticosteroidi;
  • Metoclopramide;
  • Uricosurici;
  • Zafirlukast;
  • Alcool.

Effetti indesiderati

Interessano solitamente la dose e la frequenza di assunzione e possono manifestarsi con patologie:

  1. al sistema emolinfopoietico;
  2. al sistema nervoso;
  3. dell’orecchio e del labirinto ( l'assunzione di alte dosi di ACIDO ACETILSALICILICO ANGENERICO può provocare cefalea o vertigini, aspetto da non tralasciare se il paziente si appresta a guidare oppure ad utilizzare macchinari);
  4. . respiratorie, toraciche e mediastiniche;
  5. gastrointestinali;
  6. epatobiliari;
  7. della cute e dei tessuti sottocutanei;
  8.  renali ed urinarie;
  9. o Disturbi del sistema immunitario.

Cosa fare in casi di sovradosaggio

Indipendentemente dall'entità e dallo stadio dell'intossicazione è importante facilitare l'escrezione del farmaco accelerandola e ripristinare il metabolismo elettrolitico e acido-base.

Si consiglia di contattare prontamente un centro antiveleni o di recarsi presso l'ospedale più vicino.

Conservazione

Tenere il medicinale in luogo fresco e asciutto e assicurarsi dell'integrità della confezione.

Maggiori Informazioni

Marchio ANGELINI
Produttore ANGELINI SPA
Codice Ministeriale 030009017

Tutte le immagini, gli ingredienti, le percentuali e le descrizioni dei prodotti sono unicamente indicative. Potrebbero pertanto verificarsi variazioni o modifiche degli articoli, come ad esempio cambio di packaging o aggiornamento dei componenti presenti nella formulazione, da parte dell'azienda produttrice, per le quali DocPeter.it non si assume alcuna responsabilità. DocPeter.it declina da ogni responsabilità per danni derivanti dalle informazioni presenti online.